;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Menhir Su Para e Sa Mongia

  I menhir di Su Para e Sa Mongia si trovano in un'area pianeggiante, presso lo stagno di Santa Caterina, sull'istmo che collega la terraferma sulcitana con l'isola di Sant'Antioco (CI), a circa 3 km. di distanza dal centro abitato.  I due monoliti, disposti a 6 m. di distanza l’uno dall’altro lungo l’asse nord-sud, sono realizzati in trachite.
Essi  hanno un’altezza rispettivamente di 3 m. e 2 m. e presentano un corpo prismatico.

                                                    
Sa Mongia (simbolo della pietra “femminile”) mostra, sulla faccia esposta ad est, diverse coppelle aventi 30 cm. di diametro. Di queste, un gruppo di sei si trova nella metà inferiore del lato sinistro, mentre altre quattro si trovano nella metà superiore del lato destro. Le parti esposte a sud e a est mostrano una sola coppella.

La datazione sarebbe riconducibile alla cultura di Ozieri (3200-2800 a.C.).

I due menhir sono stati fonte d’ispirazione di numerose leggende, tra le quali quella che racconta di un parroco e una monaca (da qui il nome in sardo Su Para e sa Mongia) che presi da folle amore decisero di scappare da Sant’Antioco, ma l’ira divina li raggiunse e li pietrificò proprio nel luogo in cui si trovano ancora oggi.

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish