;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Chiesa Sant'Antonio Abate

La chiesa di Sant’Antonio Abate si trova vicina ad una delle quattro porte che si aprivano nella città fortificata medievale di Iglesias (CI), fuori dal complesso murario pisano.

L’edificio ha un importante valore storico in quanto la sua edificazione risalirebbe al X-XI secolo. Purtroppo, i rimaneggiamenti perpetuati nel corso dei secoli hanno modificato l’assetto architettonico originariamente costituito da tre navate (suddivise tra loro da arcate) e altrettante absidi.
Attualmente sono visibili l’aula centrale e la parte terminale della navata destra. Quest’ultima è adibita a sagrestia, ma in passato fu occupata da una famiglia con scopo abitativo.
Sopra la porta d’accesso della sagrestia è presente un’ iscrizione che ricorda i lavori di restauro compiuti nella chiesa negli anni 1923-1929.
L’aula centrale, invece, è suddivisa in quattro parti da archi trasversali a tutto sesto. Il tipo di copertura originario, voltato a botte, e l’andamento del prospetto sono stati oggetto di numerosi rimaneggiamenti. La copertura è stata sostituita da un tetto a doppia falda sorretto da travi lignee. I semipilastri che sorreggono gli archi, sono stati innalzati impiegando fra il materiale di spoglio anche tre delle sei mensole che sostenevano l’antica volta.

Sulla facciata esterna, alla destra del portale, si apriva una piccola finestra con cornice in mattoni oggi chiusa. Un tratto di muro presente sul lato sinistro, che ora funge da campanile a vela, fa ipotizzare che davanti all’edificio vi fosse un porticato.

La chiesa, alla quale anticamente era annesso un ospedale, doveva sicuramente far parte di un complesso monastico molto prestigioso.
L’edificio si collocherebbe in una tipologia costruttiva affine all’architettura bizantina anche se buona parte dell’impianto planimetrico (come la forma a ferro di cavallo dell’abside centrale) rimanderebbe allo stile visigoto che dalla Spagna si diffuse in Europa occidentale intorno al XII secolo.

Gallery
Click to Open

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish