;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Necropoli Cannas di Sotto

La necropoli di Cannas di Sotto si trova all’interno del centro abitato di Carbonia (CI) fra Corso Iglesias e via Alghero ed è collegata al Museo Archeologico Villa Sulcis attraverso un passaggio coperto.
L’ area funeraria, costruita a partire dal periodo della cultura di Ozieri (3200-2800 a.C.), è costituita da almeno 26 tombe, la maggior parte delle quali scavate in una collina calcarea, altre ricavate da cavità naturali presenti nel luogo.

Le indagini archeologiche finora compiute hanno riguardato solo alcune delle domus de janas ed hanno evidenziato la presenza di sepolture aventi varie tipologie:
- tombe con una o più stanze con accesso a pozzetto obliquo o verticale;
- tombe con una o più stanze dotate di corridoio d’accesso.

Tuttavia in molti ipogei si possono osservare entrambi gli accessi, dato che nel periodo Eneolitico (2850-2600 a.C.) molte tombe sono state ingrandite e dotate di un ingresso a porta.
Anche in tempi più recenti sono state compiute delle modifiche che hanno riguardato soprattutto le sepolture più grandi, impiegate come ricovero per il bestiame o come abitazione.

Tra le domus de janas, quelle più interessanti sono:

-  la tomba 3 dotata di due accessi (pozzetto e porta) alla camera funeraria;
-  la tomba 4, la più estesa, dotata di un ampio spazio semicircolare aperto e di una grande camera  interna. Qui si nota il riutilizzo della domus, in tempi recenti, come abitazione;
-  la tomba 12, oggi chiusa col cemento, con accesso a pozzetto e costituita da diverse camere. In essa ci sono stati importanti ritrovamenti: oltre a piccozze, mazze piatte tondeggianti con foro centrale, vasi di terracotta, vasi tripodi, tazze carenate, è stata rinvenuta una statuina in argilla alta 6,5 cm. raffigurante la Dea Madre;
-  la tomba 20 costituita dal pozzo d’accesso alla camera;
-  la tomba 21 munita di dromos (corridoio d’ingresso alla domus)
-  la tomba 22 che presenta sulla parete sinistra i segni di un teschio concrezionato.

Purtroppo una buona parte della necropoli è stata danneggiata o cancellata dopo la costruzione delle abitazioni dell’antico Medau sa Grutta (oggi impiegato come spazio espositivo).

Gallery
Click to Open

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish