;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Area archeologica San Cromazio

L’area archeologica di San Cromazio si trova a poco più di 1 chilometro di distanza dal centro abitato di Villaspeciosa (CA).

Il sito è molto interessante per la presenza di un mosaico policromo paleocristiano, il più grande (circa 160 mq) ritrovato finora in Sardegna. Esso costituiva parte della pavimentazione di una chiesa costruita, nel IV secolo d.C.,  sopra un precedente edificio termale dell’età romana imperiale.Il mosaico è composto da una serie di pannelli adiacenti disposti intorno ad un rettangolo centrale.
I colori predominanti dell’opera sono il bianco, il nero, il rosso, il verde e l’ocra.
Dagli studi effettuati si è riscontrato che i diversi pannelli del mosaico risalgono a periodi diversi. La parte più antica (risalente al IV secolo) è quella costituita dai pannelli posti attorno al rettangolo centrale, mentre quella interna (costituita da  pannelli ornati col bianco, l’ocra e il nero)  risalirebbe al periodo bizantino. A questo secolo corrisponde l’aggiunta, al centro del mosaico, del grande vaso per libagioni, simile a quelli più piccoli che si trovano sul lato sinistro.
Tra le altre decorazioni presenti vi sono: la pianta di miglio, le foglie d’edera, acanto e pampini e anche piccoli scudi a mezzaluna.

Adiacenti  al mosaico, sono ancora visibili alcune parti della struttura termale.
Sempre in prossimità del mosaico si trovano delle sepolture a cista risalenti al periodo bizantino.

Nell’area circostante le antiche terme (prima) e la chiesetta (successivamente) sorse un villaggio, ingrandito poi nel periodo bizantino.
Interessante è anche la presenza di una piazza lastricata in pietra, sulla quale si affacciavano diversi locali. Si pensa che il villaggio fosse una sorta di “mansio”, cioè una stazione di sosta, lungo una strada romana, messa a disposizione per chi viaggiava.
Nell’area si trovano anche alcune tombe romane e un pozzo risalente forse al periodo nuragico.

Il villaggio venne abbandonato nell’alto medioevo; in quello stesso periodo la chiesa fu demolita ed i materiali vennero riutilizzati per la costruzione della chiesa romanica di San Platano, vicino alla quale sorse il paese di Villaspeciosa.

  Gallery
Click to Open

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish