;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

MOGORO. Comune
Si può visitare il nuraghe di Cuccurada

di Antonio Pintori

Il nuraghe di Cuccurada aprirà finalmente le porte ai visitatori la prossima estate. Sarà solo per alcuni mesi. Ma era un risultato atteso da tanti appassionati di archeologia disposti ad arrivare a Mogoro da tutta la Sardegna. È una buona notizia anche per i turisti che nella loro permanenza dell'isola potranno fare tappa in questo sito che racconta una parte del passato della Sardegna. Il Consiglio comunale di Mogoro ha approvato l'accordo e il regolamento con il Ministero per i Beni Culturali e la Soprintendenza per i beni archeologici di Cagliari ed Oristano per la valorizzazione dell'area archeologica. È stato l'assessore alla cultura, Maria Cristiana Scanu, ad illustrare la proposta all'assemblea civica.
«Adesso aspettiamo solo la firma della Soprintendenza», ha affermato il sindaco Sandro Broccia. "Cuccurada" è la sede di un villaggio nuragico di epoca megalitica. C'è un nuraghe con quattro torri, costruito su un precedente edificio "a corridoio", una muraglia e una struttura circostante. Il sito è stato interessato da undici cantieri di scavo: «Era ora che si raggiungesse l'accordo con la Soprintendenza per aprire e rendere fruibile in breve tempo l'area archeologica», ha aggiunto il primo cittadino insieme alla sua Giunta. L'apertura è prevista per tutta l'estate, mentre per il restante periodo dell'anno si potranno organizzare visite su prenotazione. L'accordo prevede che il Comune si occuperà dell'intera gestione del sito: biglietteria, visite guidate, promozione culturale, caffetteria e ristorazione. Ma anche di vigilanza, pulizia e manutenzione di tutte le strutture. L'accordo ha avuto in Consiglio i 10 voti favorevoli della maggioranza, mentre si sono astenuti i 4 componenti della minoranza.
«Un'astensione sorprendente, visto che più volte hanno sollecitato l'apertura del sito», ha commentato il sindaco. «L'astensione non è un voto contrario - ha risposto l'ex primo cittadino Gianni Pia - Non abbiamo potuto leggere il contenuto del regolamento e dell'accordo».

da L'Unione Sarda, 17/03/2012

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish