;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

MASULLAS. Siuni: un archeologo medievalista chiarirà l'origine di questo monumento
Via ai lavori sul sarcofago
A fine mese il cantiere per far luce sul ritrovamento della tomba

Gli scavi erano attesi dallo scorso settembre. Allora dalla terra vicino alla parrocchia di Masullas, dove era in corso un progetto di valorizzazione dell'area dell'antico cimitero, emerse un reperto eccezionale: un sarcofago probabilmente di origine medioevale.
Entro fine mese partirà l'intervento di scavo a cura della Soprintendenza ai beni archeologici di Cagliari e voluto anche dall'Amministrazione comunale. Obiettivo far luce su questo sarcofago che custodisce ancora il cranio e le ossa del defunto. «Siamo soddisfatti che parta questo intervento - ha affermato il sindaco di Masullas Mansueto Siuni - arriverà un archeologo medievalista che così potrà chiarire l'origine di questa tomba monumentale». Il primo cittadino aveva già avanzato alcune ipotesi poche ore dopo che la ruspa portò alla luce il reperto, coperto di terra da un millennio.
«Forse i resti di un vescovo o di un nobile. E forse con qualche richiamo al periodo dei templari», aveva azzardato Siuni. Domande davanti alla tomba con all'ingresso una pietra di colore verde ed una croce particolare. Ed aveva aggiunto: «La tipologia fa supporre che dentro vi sia stato sepolto un personaggio di primissimo piano, forse un vescovo.
Masullas, al tempo della fusione di Ales e Terralba nel 1503, per almeno un secolo ha ospitato i vescovi. E proprio vicino alla chiesa si trova la loro casa. Ed inoltre la croce fa pensare al periodo dei templari». Questi erano gli interrogativi di sei mesi fa, che magari adesso potranno trovare una risposta durante la campagna di scavo. Ma non solo. «Per noi questi lavori sono importanti anche perché siamo convinti che proseguendo lo scavo in quell'area potremo trovare altre sepolture simili - ha sottolineato il sindaco Siuni - inoltre finalmente potremo anche concludere il progetto di recupero del vecchio cimitero».
I lavori dell'impresa sono bloccati da settembre. Adesso si torna a scavare ma con un obiettivo diverso: svelare il mistero del sarcofago di Masullas. ( an. pin. )

da L'Unione Sarda, 19/04/2013

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Ultimo aggiornamento Lunedì 22 Aprile 2013 17:08  

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish