;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Tuvixeddu, divelta la recinzione della tomba di Rubellio

Di VALENTINA CARUSO

Vandali in azione, nei giorni scorsi, nella tomba romana di Rubellio: hanno divelto il cancello della recinzione del sepolcro. La scoperta è stata fatta dagli addetti al cantiere di restauro del monumento che si trova nel versante meridionale della necropoli di Tuvixeddu. 
Nel 2011 sono partiti i lavori di ripulitura, consolidamento, recupero delle strutture originarie e messa in sicurezza del complesso. La Soprintendenza, impegnata negli ultimi lavori che permetteranno la pubblica fruizione del sito, si occuperà anche di ripristinare il cancello scardinato. Fortunatamente non sono stati registrati altri danni e nulla è stato rubato.
L'intero costone roccioso che si affaccia sulla laguna dello stagno di Santa Gilla ospita diversi Colombari di I secolo e tombe cristiane ad arcosolio. Fino a tre anni fa questi antichi sepolcri aristocratici giacevano in un totale stato di degrado: luoghi divenuti dimora di senzatetto, addirittura sala-prove per gruppi musicali e discoteca, attiva fino agli anni '70. Presto il sito sarà restituito alla città e farà parte di una rete di collegamenti al parco di Tuvixeddu (come la tomba della Vipera) che amplierà l'offerta al pubblico. Un maggiore controllo dell'area, soprattutto di notte, sarebbe l'unico modo per scongiurare altri episodi di vandalismo.

da L'Unione Sarda, 11/04/2014


Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
Ultimo aggiornamento Sabato 12 Aprile 2014 10:09  

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish