;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Pozzo sacro e complesso nuragico di Cuccuru Nuraxi

Cuccuru Nuraxi (“colle del nuraghe”) è una area di grande importanza archeologica, situata nella periferia dell’abitato di Settimo San Pietro (CA), conosciuta per la presenza di un nuraghe polilobato in relazione con un bell’esempio di tempio a pozzo sacro ed un pozzetto votivo. La datazione dell’area è attestata alla metà del II millennio avanti Cristo.

Pozzo sacro

Proprio sulla cima del colle si apre l’ingresso del tempio a pozzo sacro di Cuccuru Nuraxi. Questo monumento religioso simbolo dell’epoca nuragica rappresenta un unicum per architettura e posizione ambientale, infatti è l’unico pozzo sacro rinvenuto sulla cima di un’collina.
Il sito, già individuato dal canonico Giovanni Spano nel 1867, fu esplorato per la prima volta nel 1957 dall’archeologo Enrico Atzeni. Il cantiere archeologico già negli anni Sessanta permise di riportare alla luce il monumento ed al contempo di ricostruirne la planimetria.
Il tempio è composto da un atrio rettangolare lungo circa 2 m. che, mediante alcuni gradini, conduce ad un pianerottolo, da qui parte una ripida rampa di scale che conduce ad una camera sotterranea a tholos (soffitto a pseudocupola), sul fondo della camera si trova il pozzo.
Tra la rampa di scale ed il pavimento c’è un salto di 1,75 m. che doveva essere colmato da dei gradini in legno. Il pavimento della camera è lastricato, qui una bella ghiera in arenaria di forma circolare, di circa 1 m. di diametro, protegge e decora l’imboccatura della canna del pozzo. Quest’ultima è di forma cilindrica e costruita con dei ciottoli e profonda oltre 20 m., di cui 8 pieni d’acqua di falda.
Nel 2001 una ricerca archeologica subacqua ha permesso di studiare il pozzo nel dettaglio fino al fondo. Oltre a numerosi detriti ed oggetti moderni sono stati rinvenuti dei reperti che testimoniano come il pozzo sia stato frequentato dal 1400 al 700 a.C.
La sacralità dei tempi a pozzo è legata al culto dell’acqua per le sue funzioni purificatrici, di protezione ed energetiche.

Purtroppo il pozzo è inacessibile in quanto è stata costruita al di sopra una struttura in muratura, a protezione dell'ingresso del tempio a pozzo. La struttura è fatiscente e sminuisce l'importanza del luogo.


Nuraghe e abitato
Sulla cima della collina si trova anche il complesso nuragico di Cuccuru Nuraxi con i ruderi del nuraghe, di cui si conservano i tratti di almeno una torre princiaple, detta mastio, e due torri collegate tra loro ed un piccolo cortile. Il fatto che l'ingresso del pozzo sacro si trovi proprio all'interno di una di queste torri secondarie è la seconda caratteristica che rende unico questo sito.
.

Nell’abitato alle pendici della collina, i ritrovamenti in una capanna in particolare (Capanna I) hanno testimoniato l’evoluzione della cultura nuragica dovuta ai contatti delle popolazioni locali e le civiltà provenienti dal mediterraneo orientale. Sono state infatti rinvenute ceramiche di produzione nuragica ed altre ceramiche fenicie, greco-orientali ed estrusche.

A circa 200 dal nuraghe è stata rinvenuta la necropoli: tombe a cista litica di epoca nuragica, una delle quali contenente più di dieci individui e con interessanti oggetti di corredo.
Il cantiere di scavo archeologico è ancora in corso e ci si aspetta nuove scoperte che chiariscano le frequentazioni dell’area a valle della collina.

A ridosso della collina si trova anche una struttura adibita a museo con reperti, pannelli illustrativi e  ricostruzioni virtuali, tutti dedicati al complesso archeologico Cuccuru Nuraxi.




Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish