;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Tomba dei giganti S’Ena e Thomes

La tomba dei giganti S’Ena e Thomes si trova in territorio di Dorgali (NU) e rappresenta uno dei più bei monumenti dolmenici della Sardegna, tipici dell’epoca nuragica.

Le prime indagini archeologiche risalgono solo al 1977, nonostante il sito fosse già conosciuto ai primi del ‘900.
Questo monumento è tra gli esempi più antichi di tomba dei giganti in Sardegna.
La cista litica da cui si origina questo monumento funerario risale al Neolitico Recente (IV millennio a.C); da qui si è aggiunta la struttura a “tomba dei giganti” ora osservabile che ne è l’evoluzione, riconducibile al Bronzo Medio (II millennio a.C). La struttura è in ottimo stato di conservazione e permette di osservare tutte le caratteristiche tipiche. Questa è costruita interamente utilizzando granito locale. La camera mortuaria è costituita da un corridoio tombale lungo circa 11 m., ancora parzialmente coperta col sistema dolmenico o trilitico (due stipiti verticali che sorreggono la terza pietra orizzontale). A chiudere frontalmente l’antico ed unico accesso del corridoio, una grande lastra monolitica di 7 tonnellate di peso e alta 3,65 m., scolpita con il solito motivo a cornice; in basso è scavato il piccolo portello d’accesso. La lastra principale è affiancata lateralmente da altre lastre infilate nel terreno di dimensioni decrescenti verso le estremità che formano l’esedra. L’esedra ampia circa 10 m., delimita l'area sacra in cui si compivano i riti commemorativi dei defunti.

Nei pressi di questo imponente monumento funerario del neolitico, che accoglieva al suo interno le spoglie di numerosi defunti, si trovano altre sepolture terragne  più semplici che dimostrano le ampie dimensioni di questa necropoli e il vasto periodo di utilizzo che continua fino all’epoca medievale, grazie al rinvenimento di frammenti di ceramica di svariate epoche.
Non è chiaro se esisteva un criterio nella scelta dei defunti che avevano l’onore di essere sepolti al suo interno e neppure se vi era un ordine preciso della deposizione delle salme. Forse esse erano persone importanti (i “mannus”), tradotto come giganti, da qui il nome tomba dei giganti.

La monumentalità della tomba dei giganti S’Ena e Thomes ha dato adito alle leggende che ne ha attribuivano l'uso da parte di esseri fantastici. Mentre alcuni studi si sono concentrati sull’orientamento astronomico di questa tomba.

A soli 6 Km di distanza dalla tomba, si trova l’importante villaggio nuragico di Serra Orrios.

Gallery
Click to Open

 

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish