;">
 

hhhhhhhh

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Necropoli Montessu

La necropoli di Montessu si trova a circa 2 chilometri di distanza dall’abitato di Villaperuccio (CI), ed è tra le più estese della Sardegna. Essa è composta da circa quaranta domus de janas di diverse tipologie, scavate in un anfiteatro roccioso naturale.

Questa necropoli è stata utilizzata dalle popolazioni appartenenti alla cultura di Ozieri (3300-2480 ca. a.C.), fino ad arrivare alla cultura di Bonnanaro (1855-1490 ca. a.C.) ma vi sono tracce di un riutilizzo anche in periodi successivi.

Sono diverse le tipologie di tombe presenti; dalle sepolture più semplici a pozzetto o con la volta a forno, alle domus che presentano ambienti quadrangolari, fino ad arrivare alle tombe più imponenti e caratteristiche del sito, costituite da una serie di ampie stanze, nelle quali cavità, nicchiette e coppelle fungono da luogo di posa di elementi di corredo o alludono al culto della dea-madre neolitica. Tra queste vi sono la tomba 33 chiamata Sa Cresiedda, la tomba 7 chiamata Sa Grutta e is proccus e la 10, definita una Tomba Santuario. Inolte sono diverse le domus  contornate da recinti megalitici.

Molte delle sepolture mostrano al loro interno motivi incisi e a rilievo, come i semicerchi concentrici, le spirali, i "denti di lupo" (che si possono ammirare nella tomba 2, detta appunto "delle spirali"), quadrati con corna che rappresentano il dio Toro, elemento maschile simbolo di fertilità. Altre presentano nelle pareti tracce di pittura rossa e gialla realizzata con ocra, simbolo di rinascita.

Gallery
Click to Open

Commenti

B
i
u
Quote
Code
List
List item
URL
Nome *
URL
Code   
ChronoComments by Joomla Professional Solutions
Invia commento
 

GTranslate

Italian English French German Portuguese Russian Spanish